albine

SOSTITUTO DI POLLLINE – INTEGRATORE DI PROTEINE PER LE API

Posted on 31 ottobre 2016 · Posted in Albine, Hranirea albinelor

LIEVITO DI BIRRA INATTIVATO ISTANTANEO

SOSTITUTO DI POLLLINE – INTEGRATORE DI PROTEINE PER LE API

 

Descrizione del prodotto:

Il lievito da foraggio è composto 100% da lievito di birra (Saccharomyces cerevisiae) che proviene dal processo tecnologico di fabbricazione della birra. Questo è asciutto e inattivato con una specifica tecnologia. Si presenta sotto forma di polvere di colore brunastro-chiaro, con sapore dolce-amaro, avendo l’aroma e il sapore specifici di lievito.

MODO DI SOMMINISTRAZIONE :

  1. COME FORNITO – In primavera, dopo lo svolazzo di pulizia, il lievito si mette davanti alle arnie, in vasi a bocca larga. Si fa addestramento all’ingresso. La quantità di lievito di birra raccolta può ammontare 200 g/ giorno/famiglia.

2.IN TORTE ENERGO-PROTEICHE – si mischiano 6 kg di zucchero in polvere con 1 kg lievito. Si omogenizza bene, e dopo si aggiungono 2 kg miele di api. Si mischiano tutti gli ingredienti e si corregge la consistenza aggiungendo del miele.Si somministra in primavera, autunno e nelle estati secche sotto forma di torte da 200 g.

3.IN SCIROPPO – massimo 10% ben omogenizzato (1 kg lievito + 9 kg sciroppo). La somministrazione si fa dopo la raccolta e l’estrazione del miele. Si prepara solo la quantità necessaria per una somministrazione. Qualora entro 2-3 giorni la miscela non viene consumata, i vasi per nutrire si tolgono e si puliscono.

 

 

DI PITARRESI MICHELE & C.snc

Strada Antica Morano , 4/6 15033 Casale  Monf.(AL) Italy

Tel. :0039 0142  464626 – 348 885 6246

Fax. :0142 563981

e-mail :  info_cma@yahoo.it

web : www.pitarresiitalia-cma.it

 

Parametri tecnici:

Proteina           40,0%

Umidità max.    6,0%

Grassi greggi      1,0%

Fibre gregge       2,0%

Cenere max.       6,0%

Aminoacidi

Metionina           0,6%

Lisina                   3,5%

Cistina                 0,6%

Treonina             2,0%

Triptofano          0,7%

Minerali

Calcio                   0,2%

Magnesio             0,2%

Sodio                    0,2%

Fosforo                 1,5%

Selenio                 1 mg/kg

Rame                 30 mg/kg

Ferro                  70 mg/kg

Zinco                  50 mg/kg

Mangano           30 mg/kg

Vitamine

B1                                70 mg/kg

B2                                25 mg/kg

B6                                25 mg/kg

Colina                    3500 mg/kg

Niacina                    400 mg/kg

Acido pantotenico 100 mg/kg

Acido folico               18 mg/kg

Biotina                        85 mg/kg

 

I BENEFICI DELL’USO DEL LIEVITO DI BIRRA DA FORAGGIO INATTIVATO ISTANTANEO NELL’ALIMENTAZIONE DELLE API

 

-Migliora lo sviluppo appropriato delle famiglie di api, in maniera di raggiungere lo sviluppo massimo all’inizio delle grandi raccolte dalla natura.

-In autunno aiuta alla formazione del corpo grasso.

Stimola le famiglie di api a riprendere gli effettivi e di avviare più velocemente.

Stimola la potenza.

Con la sostituzione di lievito di birra del polline provenuto da fonti insicuri si limita il rischio di malattie (loca, nosema,  la malattia nera, ecc).

 

LIEVITO DI BIRRA INATTIVATO ISTANTANEO

INGREDIENTE VALOROSO NELL’ALIMENTAZIONE DELLE API

 

Al fine dello sviluppo appropriato delle famiglie di api e di raggiungere lo sviluppo massimo all’inizio delle grandi raccolte dalla natura, le nutrizioni proteiche sono più che necessarie. Si deve menzionare che tali nutrizioni si effettuano specialmente in mancanza di polline florale in arnia. Il lievito di birra inattivato rappresenta il migliore sostituto del polline, garantendo sia la proteina necessaria, che anche un intero complesso di vitamine, minerali, oligoelementi e aminoacidi essenziali e non essenziali. Tutto ciò è possibile grazie al processo tecnologico specifico di asciugatura e inattivazione istantanea, qualsiasi altro metodo empirico di asciugatura che comporta la distruzione delle molecole dei costituenti di lievito, diminuendo quindi drasticamente la sua qualità.

Un altro grande vantaggio è quello che utilizzando il lievito di birra inattivato, si elimina il rischio di trasmissione di malattie. Le nutrizioni proteiche si effettuano generalmente in autunno e primavera, ma si possono fare anche di estate, nei periodi secchi, quando manca il polline in natura, la sua mancanza limitando la ponta della Regina e comportando  indebolimento delle famiglie di api.

Le nutrizioni proteiche aiutano alla formazione del corpo grasso, stimolano le famiglie di api a riprendere gli effettivi e di avviare più velocemente. In assenza di apporto proteico, la regina non inizierà la ponta, la giovane ape non potendo sostituire in tempo l’ape vecchia.